24 novembre 2007

I bambini "tra le vittime ..."

strage a Kabul certi titoli di giornale ...

da la Repubblica

Attentato a Kabul, morto un militare italiano
Tre le vittime anche quattro bambini
Il presidente del Consiglio Romano Prodi: "E' stato un sacrificio eroico"

www.repubblica.it/2007/10/sezioni/esteri/afghanistan-4/attentato-kabul/attentato-kabul.html


prima vengono i militari italiani, "gli eroi che si sacrificano" poi i bambini
vere vittime della guerra, vittime innocenti, ma quelli contano poco o nulla, loro, i bambini, per i giornali sono "tra le vittime ..."
certi titoli di giornale proprio non li condivido, anzi, no, mi fanno schifo.
I militari, qualunque sia la loro nazionalità, sono li per fare la guerra e in guerra si spara, si uccide e si muore, e qui non si tratta del "Sergente nella neve" di appena vent'anni spedito da un governo infame a fare la Campagna di Russia, i nostri militari di ritorno dalla Guerra Afgana non scriveranno belle e toccanti pagine di letteratura, questi sono soldati professionisti, pagati che vanno in guerra per scelta.
Adesso scatterà il tormentone mediatico con le famiglie addolorate, la camera ardente, le bandiere, i tacchi che battono al passaggio delle autorità che vanno a rendere omaggio all'eroe di turno, ma il modo migliore per rendere omaggio alle vittime della guerra è dire NO ALLA GUERRA SENZA SE SENZA MA.

Ricordiamoci sempre che in Italia c'è stato chi ha combattuto contro il nazifascismo e dopo la Liberazione ha voluto tenacemente che l'Italia nella nuova Costituzione Repubblicana scrivesse "ART. 11 L'Italia ripudia la guerra"

Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


Heracleum blog & web tools
www.flickr.com
:-:claudiotesta:-:'s photos More of :-:claudiotesta:-:'s photos
www.flickr.com
:-:coloremaya:-:'s photos More of :-:coloremaya:-:'s photos