13 marzo 2007

lavorare per vivere non per morire.

Troppi incidenti sul lavoro in questo paese.
Si muore sul lavoro per un motivo semplice: perchè i padroni preferiscono metetre in conto la morte di qualche dipendente piuttosto che spendere denaro in sicurezza, la legge 626 non viene quasi mai rispettata. Mentre la legge Biagi viene applicata dalla maggioranza dei datori di lavoro, istituzioni pubbliche comprese.
Riporto da l'Unità:
"A Padova, è invece morto anche un secondo operaio dei tre rimasti feriti lunedì in seguito a una esplosione avvenuta all'interno di una fonderia a Camposanpiero (Padova). Si tratta di un 24enne romeno, che lavorava a un alto forno assieme a un collega coetaneo morto anch'egli. Georghe "Luigi" Bala, 31 anni, era morto all'istante, investito in pieno dal getto di ghisa a 1.500 gradi di temperatura. Mihai "Michele" Barbascu (32) è deceduto dopo 15 ore di agonia, nel Centro grandi ustioni di Padova; aveva bruciature al limite della carbonizzazione sul 100% della superficie corporea"
Operai ed extracomunitari morti sul lavoro, ho fatto un giro in internet tra i siti dei principali quotidiani e pochi parlano della vicenda, la morte di due uomini immigrati non fa notizia, anzi il Corriere della Sera ne propone un'altra di notizia, un romeno a Civitavecchia ha tentato di rapire un bambino, ecco il mostro extracomunitario.

E adesso racconto una vicenda personale legata agli infortuni sul lavoro e alla considerazione degli italiani nei confronti degli extracomunitari.

Quinta RAPINA
Giovedi alle nove e mezza di mattina mentre ero in cassa, lavoro in banca, entra un ragazzo che appena uscito dalla porta d'ingresso abbassa la testa e si dirige veloc everso il cancelletto di accesso alle casse, dietro di me una collega fotocopiava dei documenti, accanto l'altro collega-cassiere, il ragazzo alto e con una capigliatura molto folta si tira su una sciarpa e tenta di aprire, ma non riuscendovi inizia a scavalcare la cassa, mi alzo e lascio che faccia il "suo lavoro" una volta dentro mi intima di aprire la porta per fare entrare il suo compliche che nel frattempo aveva preso in ostaggio un cliente, apro ed entrano insieme, il primo rapinatore va verso l'altra cassa, ma il collega ha ciuso il cassetto coi soldi, il secondo rapinatore armato di taglerino si innervosisce ed entra dentro per prendere la collega in ostaggio, le afferra un braccio e cerca di tirarla a se ma io la tiro via per l'altro braccio, allora corre verso la sala per trovare un altro ostaggio, ma incontrando solo persone di corporatura più robusta della sua torna indietro, io grido apri quella cazzo di cassa e dagli i soldi, mentre osservo la lama del taglierino che torna a farsi avanti per tentare di prendere di nuovo la collega, non vi riesce e corre verso la cassaforte che chiusa a chiave non si apre, ma lui insiste, è bloccata dico io, inutile, allora esce e cn lui anche il suo complice che nel frattempo ha prelevato il denaro dalla cassa del collega, chiud le porte, la rapina è finita, durata tre minuti. Eterni.
E' stata la quinta rapina che ho subito da quando lavoro in banca.

Domanda di rito da parte della polizia erano italiani o stranieri? italiani con accento romano, diciamo noi, bene grazie, e parlano tra facendo varie ipotesi sperando di poterli prendere al più presto.

Affermazione di rito della gente comune erano extracomunitari, erano zingari, no erano italiani romani.

Per chi come me lavora in banca subire una rapina è cosa che può capitare, ma non deve capitare.
Ci sono banche dove certi rapinatori non entrano, sanno di rischiare troppo, ci sono guardie, oppure porte dove entrare è diffiicle, dove vieni prima fotografato, dove ti prendono l'impronta digitale, ci sono casse ben protette, blindate, ma sono poche queste banche, in genere le aziende preferiscono rischiare la rapina piuttosto che spendere soldi in sicurezza, tanto poi il denaro è assicurato e se qualcuno si fa male ... di lavoro si può anche morire che non si sa?

Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


Heracleum blog & web tools
www.flickr.com
:-:claudiotesta:-:'s photos More of :-:claudiotesta:-:'s photos
www.flickr.com
:-:coloremaya:-:'s photos More of :-:coloremaya:-:'s photos