01 marzo 2007

Diario di "Cla" in Bolivia: global artesania

artigianato del sud-america.
Esiste.
A Tarabuco ho incontrato un fotografo argentino, abbiamo fatto un giro per il villaggio fotografando e guardando le merci esposte, tutte uguali.
David, cosi' si chiama il fotografo mi ha detto che dall'Equador al Nord del Cile e dell'Argentina i prodotti artigianali sono sempre gli stessi, in Equador, in Peru' in Bolivia in Cile in Argentina, a meno che non incontri una cooperativa di donne che lavorano la lana ñle stoffe, si ne ricordo una a san pedroi de Atacama, in Cile, un'altra a Bariloche erano donne Mapuche, ma in generale i prodotti esposti sone sempre gli stessi, maglioni con disegni iodentici, sciarpe di alpaca ecc ecc
E' la globalizzazione dell'artigianato turistico. La stessa cosa avviene in Centro Anerica, se vai in Chiapas trovi le stesse cose del Guatemala.
Eppure nemmeno dieci anni fa era diverso, ricordo i maglioni comprati in Cile, a San Pedro avevano un disegno, al Parco Lauca, laguina de Parinacota, erano differenti.

Sono rimasto senz azaino fotografio, o meglio si e' rotto, farei meglio a dire ho rotto, il Ferrino da alpinismo che utilizzavo per trasportare materiale fotografico e non solo, e proprio quel "non solo" ha provocato la distruzione delle lampo, l'ho caricato troppo, sto cercando qualcosa di alternativo, fors euno zaino in cuoio, ma forse dovro' aspettare Buenos Aires, almeno in questi prodotti non c'e' globalizzazione.

Comments: Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


Heracleum blog & web tools
www.flickr.com
:-:claudiotesta:-:'s photos More of :-:claudiotesta:-:'s photos
www.flickr.com
:-:coloremaya:-:'s photos More of :-:coloremaya:-:'s photos