14 febbraio 2007

Diario di "Cla" in Bolivia - 3 viaggio davvero complicato

ancora Santa Cruz, ancora fermo qui.
Anche oggi problemi per raggiungere Samaipata, non ci sono piu' i blocchi stradali di protesta, ma ben altri problemi. La strada e' interrotta e raggiungere Samaipata e' una vera e propria avventura, scendere dal taxi fare qualche chilometro a piedi e poi salire su un altro taxi, fosse questo il problema non sarebeb nulla, il fatto e' che per raggiungere Sucre via terra sembra impossibile. Sono franate montagne, crollati ponti, e cosi' e' saltato anche il mio programma originario di percorrere la Ruta Che.
Raggiungero' Sucre via aerea ma non prima di domenica, nel frattempo cosa faccio qui? dovro' organizzarmi non si possono fare troppi spostamenti perche' le strade non lo permettono e da vedere qui non c'e' molto.
Questa e' la stagione delle piogge ma a detta di tutti cosi' non ma piovuto mai.
Da Sucre mi spostero' verso Potosi' e quindi il salar de Uyuni, se ci reisco vado a Tupiza, ma devo tornare a Sucre perche' il 28 ho l'aero per Santa Cruz e il 2 volo su Buenos Aires.
Un viaggio fatto di troppi voli, a me piace viaggiare via terra, ho sbagliato destinazione, ho sbagliato periodo , lassu' qualcuno mi odia chissa'?

Comments:
Ciao Cla,
è da ieri che Walter mi chiede tue notizie, io che sono la sua segretaria, oggi gli stampo il tuo diario e glielo dò. Certo, andare incontro a problemi legati ai fattori atrmosferici in questo mondo che stiamo rovinando con le nostre mani è oramai la normalità, quindi non c'è nessuno che ti odia lassù.. Piuttosto sarebbe interessare documentare l'ennesimo disastro ambientale, non credi?
Meglio dirle certe cose anche se sembra inutile e già visto, ma che si stampi bene in testa a tutti che di mondo ce ne abbiamo 1 solo e che dopo di noi non è necessario lasciare solo macerie!

Ciao
Cristina
 
Che dire...
speriamo che il cielo sia con te!
Buona strada
sandro danila elora mirta
 
che dire? andare a documentare il disastro? non ci penso proprio
quei poveri disperati hanno bisogno di aiuto e non di curiosi e poi chi ti porta?
Per di piu'a chiinteressa cosa e' accaduto qui?
A nessuno, nessuna notizia neppure nei siti piu' "contro" che vedo ogni giorno.
 
millepà!
che bello sentirti in viaggio nella tua america latina, sapendo quanto ti senti vivo mentre viaggi...
il fango è in parte acqua e in parte terra, millepà, troppo denso forse, ma è pur sempre un elemento vivo. Non si sbaglia mai destinazione, c'è sempre un buon motivo per essere da qualche parte in un determinato momento. Ci sarà uno sguardo che ti arricchirà gli occhi o un gesto che non avrai mai visto prima, o anche solo un colore del cielo o il semplice odore di un villaggio.
Ogni luogo è un mondo, non aver fretta di consumare cose da vedere, è questo l'errore che si fa nei viaggi, si vuole vedere il più possibile, mentre talvolta anche una sola cosa, una sola immagine vale la vita intera.
Un abbraccio da quaggiù da malì con il suo fido tutore e le gemelle stampelle :)
 
Mali' grazie.
 
Carissimo Claudio, la penso come malì: non si sbaglia mai destinazione, c'è sempre un buon motivo per essere da qualche parte in un determinato momento, e poi non credere, anche qui stamattina è venuta giù l’iradiddio di acqua. Il guado del trullo non ha nulla da invidiare a nessuno. Resto in attesa di news. Un abbraccio.
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


Heracleum blog & web tools
www.flickr.com
:-:claudiotesta:-:'s photos More of :-:claudiotesta:-:'s photos
www.flickr.com
:-:coloremaya:-:'s photos More of :-:coloremaya:-:'s photos