19 settembre 2006

Turisti del Mulino Bianco

il pilota fa una picocla correzione prima di allinearsi all'aeroporto di Citta' del Guatemala, siamo sopra il lago Izabal, vicino alla costa atlantica, sotto di noi montagne verdisisme un lago azzurro, strade con poche automobili, sui monitor dell'aereo va in onda uno spot dedicato al Guatemala, belle immagini, bei colori, bei sorrisi, bel clima, tutto e' bello, la gente, i bambini, le citta' l'atmosfera.
Come nella migliore tradizione davanti all'obiettivo hanno posizionato un bel filtor che regala alle immagini quel tono dorato che tanto ricorda lo spot del Mulino Bianco Barilla.
Ricordate? una famiglia felice si sveglia in una campagna armoniosa, e come potrebbe non essere tale la campagna toscana in estate? tutti felici e contenti si siedono a tavola con bella vista sul paesaggio e fanno colazione con sani biscotti e latte fresco appena munto, marmellate prodotte dalla nonna ...
La teelcamera si allontana e si vede la casa della famigliola felice, un bel Mulino Bianco, unica cosa reale dello spot, cosi' reale al punto che c'era chiu andava fino a Chiusdino a cercare il Mulino Bianco dello spot, dimenticando che li a due passi c'e' la bellissima abbazia di San Galgano.

Turisti del Mulino Bianco, turisti del tutto bello, turisti con la video camera e la compattina digitale, turisti felici.

Lo spot si chiude, il monitor si spegne, le cinture sono allacciate si scende verso terra, tra un po' saremo li tra quei colori, quella gente sorridente quelle stoffe bellissime ...

E cosi' potrebbe essere se appena arrivati a Citta' del Guatemala troviamo un conodo pulmino che ci porta alla vicina Antigua, un'ora di superstrada che se la fai di notte non vedi le costruzioni decrepite, lo sporco lungo le strade le favelas verso lo sprofondo, ma se la fai di giorno ...
Ma il Turista Mulino Bianco non vede questo, e' stanco arriva a sera, il minibus lo scende nel giardino di un bellissimo albergo ricavato in un'antica dimora coloniale, ad attenderlo trova una buona cena e uno spettacolino poi si va a letto.
La mattina dopo un abbondante colazione si esce per le strade della vecchia e bella Antigua, due passi tanto per assaporare, una visita ai principali monumenti, una buona comida in un bel locale, poi il pomeriggio si va al vicino villaggio di San Antonio a comprare stoffe, rapidi rapidi si scende dal pulmino si contratta un po' e si compra tanta bella roba ...
di tapa in tappa scorre il viaggio del Turista Mulino Bianco, Lago Atitlan Panajachel, altro albergo caratteristico, altra cena, altro spettacolo, poi giro del lago, visita a Maxumon spiegazione dle sincretismo da parte di una guida stanca che fa aftica a parlare di fronte a gente che tossisce infastidita dai fumi che riempiono la stanza.
Chichicastenango, altra visita lampo pe ril mercato, poi ritorno ad Antigua, notte in albnergo, levataccia e partenz aper l'aeroporto di Citta' del Guatemala, in un ora si arriva a Flores, e da li a Tikal, visita dell'antica citta' riposo in un bell'albergo con piscina interna.
Ritorno in aereo a Citta' del Guatemala e poi di nuovo in Europa passando ovviamente per Miami.

I commenti del turista mulino bianco
immaginiamo una bella casa in bel quartiere immerso nel verde vicino ad una grand ecitta' europea, facciamo Milano?
immaginiamo un gruppetto di persone con degli album in mano che mostrano le foto dell'ultimo viaggio, e un video in tv
sentismoli i loro commenti
- bello il Guatemala, ma poverini sono cosi' poveri!-
- ma perche' non hanno risorse?-
-si le hanno ma non le sanno sfruttare, pensa che s enon ci fossero gli americani a coltivare quella terra loro morirebbero di fame!-
- gia' hanno caffe' frutta -
-si ma hai visto quanti camion Ciquita passano sulle strade?-
- hanno una terra meravigliosa, ma sai son disorganizzati-
- ma la cooperazione non fa nulla?-
- o si c'e' anche la cooperazione italiana ma cosa vuoi il governo e' cosi' corrotto!!-
-pero' sorridono
-
- a si se e' per questo sono allegri, hai visto quei bambini a ... come si chiamava quel paese dov'era il mercato? ti vengono incontro a chiederti un quetzal che pe rnoi non e' nulla ma per loor e' tanto-
- e lei a regalare quetzal a tutti, ma che andassero lavorare i loro genitori!!-
-il nome non lo ricordo, ma vi ricordate che albergo?-
-caspita un mangiare-
-e chi l'avrebba mai detot in Guatemala-
-guardate dovete proprio andarci, ma che fate sempre la solita vacanza a Sharm che poi e' anche pericolosa, co 'sti matti de islamici-
- ma avete visto anche i monumenti, ma ci son le piramidi!-
- e gia' siamo vicini al Messico-
- si ma date retta sara' pure bello ma per me l'anno prossimo una bella spiageettaa-

Comments:
E' la sacrosanta verità! Sai caro Claudio... a volte mi vergogno di far parte del genere umano... Ed io a queste cose ci sto in mezzo e mi da un fastidio da morire sapere che contribuisco ad alimentare tutto questo... Un forte abbraccio e a presto.... Grazie per le tue cronache, mi aiutano a capire di più...
 
il mio non e´un viaggio, sono qui per riportare immagini di una realta´che crediamo lontana dalle nostre strade ma che se guardi bene la trovi anche sotto casa, sotto lúfficio ecc ecc
Certamente qui la dimensione dle disagio e´enorme, impossibile non vedere, ma ci sono modi di viaggiare che ti portano a non vedere, a non accorgerti che non e´tuttóro.
Il turismo puo´essere benefico come puo´portare danni, il problema e´ secondo me individuale, ma cé´ genet che dic eo no la miseria proprio non la voglio vedere.
Pensa ai crocieristi, scendono dalla nave, fanno un tour guidato risalgono sulla nave e chi si e´ visto si e´ visto.
Non e´ viaggiare, guarda gli americani o i giapponesi in giro per Roma, hanno solo una cosa in testa, lo shopping, li vedi coi bustoni delle grandi firme , li vedi entrare nei grandi alberghi ma ´portano alcun beneficio alla citta´ mettono denaro in casse gia´piene.
In viaggio preferisco andare a dormire in case private affittacamere, genet che arrotonda l´entrata mensile ospitando turisti, preferisco rivolgermi alle guide locali, alle cooperative locali, anziche´ alle grandi agenzie, non so se questo e´ turismo responsabile e sinceramente nemmeno mi interessa etichettare il mio modo di viaggiare, so pero´che il mio sguardo le mie considerazioni finali su cio´che vedo lontano da casa sono molto differenti da cio´che vede certa gente che prima di uscire dallálbergo perde piu´tempo a vestirsi che a leggeer un buon libro sui luoghi che va a visitare. Libro non guida.
Tu organizzi turismo in Italia, non considero il nostro paese allávanguardia nel turismo, ci sono luoghi in cui e´impossibile arrivare se non hai un tuo mezzo di trasporto, ci sono pochi ostelli, gli agriturismi sono tutt´altra cosa, pochisismi fanno agricoltura e turismo, e´ un turismo per il ceto medio europeo, quello delle ferie dágosto e dei ponti festivi. Prova ad andare a castelluccio di Norcia a Giugno per la fiorita e vedi se riesci a trovare un buon servizio di pulman, dico questo perche´qualcuno dal Messico guardando le mie foto mi scrise per sapere come ci si arriva da Roma, beh un bus che va verso Ascoli poi scendi ... mica facile il problema e´di indirizzo politico
pensa che ci sono aree nel su Italia splendide parlo delléntroterra, esempio il Cilento, ma non cé la minima organizzazione turistica, tutto concentrato sulla costa, d´altra parte siamo il paese del sole e dei mandolini.
 
comunque grazie per quello che scrivi Alessandra.
Dato che abiti a Fiano non ti deve essere difficile anadre il 24 a Monterotondo in qualche locale ci sono le mie foto sulla Patagonia accompagnate da testi di scrittori
 
Caro Claudio,
il mio lavoro veramente è organizzare viaggi all'estero e non in Italia... proprio in quei villaggi "all inclusive" dove ti ci rinchiudi dalla mattina alla sera e quando torni dici: sai, sono stato in Messico, o a Santo Domingo... o In Colombia..... E' da poco che mi occupo anche di Italia e come dici tu.... non è facile raggiungere moltissimi posti con i bus anche in un paese "all'avanguardia" come il nostro.
Ma che cosa accade il 24 a Monterotondo? non ho capito! E' vicino casa mia ma non ci sono stata pochissime volte... non conosco neanche un locale.... :((...
Buona serata e a presto!
 
mica volevo farti venire i sensi di colpa, non e' mica colpa tua se certa genet viaggia coi paraocchi
 
Posta un commento

Links to this post:

Crea un link



<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?


Heracleum blog & web tools
www.flickr.com
:-:claudiotesta:-:'s photos More of :-:claudiotesta:-:'s photos
www.flickr.com
:-:coloremaya:-:'s photos More of :-:coloremaya:-:'s photos